C.E.A.N. - Cassa Edile Nazionale Autonoma Artigianato ed Industria

ENTE BILATERALE NAZIONALE TRA FEDERAZIENDE (CONFSAL) e FEDERDIPENDENTI

Il 01/09/2015 FEDERAZIENDE ha stipulato a Roma con FEDERDIPENDENTI il Contratto Collettivo Nazionale per i Dipendenti delle Imprese Edili ed Affini e conseguentemente ne è stata data notizia al Ministero del Lavoro, all'Inps, all'Inail e al CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro). All'art. 18 del menzionato CCNL è espressamente previsto che all'operaio spetta, per ferie e gratifica natalizia, la corresponsione della percentuale del 18,50% (l'8,50% per ferie e il 10% per gratifica natalizia) da calcolarsi sul totale costituito da paga base oraria di fatto, ex indennità di contingenza, elemento economico territoriale e indennità territoriale di settore (oltre alla maggiorazione per capisquadra). Della percentuale del 18,5%, il 14,20% è accantonato presso la Cassa Edile, mentre il rimanente 4,3% è liquidato direttamente al lavoratore con il normale salario mensile. Conseguentemente le menzionate parti sociali in pari data hanno proceduto alla costituzione, in applicazione degli artt. 18 e 36 del CCNL, della C.E.A.N. Cassa Edile Autonoma Nazionale Artigianato ed Industria. Trattasi di un Ente Bilaterale tra FEDERAZIENDE (CONFSAL) e FEDERDIPENDENTI. Il 21-09-2015 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Direzione Generale per l'Attività Ispettiva - Divisione II Attività di interpello, supporto tecnico - giuridico, contenzioso) ha risposto ad un interpello posto da FEDERAZIENDE in tema di casse edili. Il Ministero a firma della dirigente Dott. ssa Ilaria Feola chiarisce che ai sensi dell'art. 2, comma 1, lettera h) del decreto legislativo 10/09/2003, n. 276, le Casse Edili competenti ad attestare la regolarità contributiva sono esclusivamente quelle costituite da una o più associazioni dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro stipulanti il contratto collettivo nazionale e che siano, per ciascuna parte, comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Inoltre le Casse Edili, aventi i requisiti di cui sopra, sono tenute ad osservare secondo la normativa già richiamata il cd principio di reciprocità in base al quale si assicura il reciproco riconoscimento dei versamenti eseguiti in favore di  ciascuna cassa edile operante sul territorio nazionale. (Requisito ribadito con il decreto interministeriale 30 gennaio 2015). In pari data la CASSA EDILE AUTONOMA NAZIONALE in sigla CEAN ha comunicato l'inizio dell'attività di intermediazione di lavoro dei soggetti di cui all'art. 6, commi 1 e 2 del Decreto Legislativo n. 276/2003.Il primo comitato di gestione nazionale sarà costituito da: ELENO MAZZOTTA (PRESIDENTE) - SIMONE RESINATO (VICEPRESIDENTE) - SIMONA DE LUME' (CONSIGLIERE) - ORONZO MAZZOTTA (CONSIGLIERE). Il 01/10/2015, il neo-presidente della CEAN si recherà presso la Direzione Generale dell'Inps di Roma di Via Ciro il Grande per stipulare la convenzione per adesione INPS - C.E.A.N. La neo nata Cassa Edile viaggierà su flusso UNIEMENS e i versamenti delle imprese aderenti verranno eseguiti con modello F24. Circostanza quest'ultima che permetterà la compensazione con eventuali crediti. Raggiunto l'accordo anche con ITALIA PREVIDENZA (società a totale partecipazione Inps) per la fornitura dei dati informativi Uniemens e finanziari F24. ''La CEAN rispetterà il principio di reciprocità e creeremo le condizioni per il rilascio del DURC''  sono le parole espresse dal Presidente Eleno Mazzotta. Frattanto all'Agenzia delle Entrate verrà chiesta l'attribuzione del codice da indicare sul Modello F24 ''EDIL''.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Federdipendenti - Confederazione dei Lavoratori Dipendenti e dei Pensionati